Scegli la tua lingua
incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro
Previous Tab Next Tab
photo

Vieni a trovarci...

photo

...nel centro di Pacentro...

photo

...in un borgo ricco di storia...

photo

...e tradizioni uniche al mondo...

photo

...immerso nelle montagne abruzzesi...

photo

...nel cuore del Parco Nazionale della Majella!

Data Inserimento 06 Settembre 2013
Argomento: Eventi e Dintorni

Domenica 8 settembre 2013 si rinnova a Pacentro la manifestazione folkloristica nota come “Corsa degli Zingari”. Si tratta di una corsa a piedi scalzi alla quale può partecipare chi ha origini di Pacentro. Pochi sono i posti riservati ai forestieri. L’evento è il più atteso dell’anno dalla comunità pacentrana e richiama migliaia di curiosi e turisti. Il termine “zingaro” non allude ai rom bensì indica colui che “cammina scalzo”.

La corsa, il cui percorso ha una lunghezza di circa 800 metri, ha origini antichissime e si lega al culto della Madonna di Loreto. Intorno alle ore 17.30 i partecipanti salgono il ripidissimo Colle Ardinghi fino a raggiungere il punto di partenza della corsa rappresentato dalla “Pietra Spaccata”, un enorme masso dipinto con i colori della bandiera italiana a cui la leggenda lega l’apparizione miracolosa della Madonna di Loreto. Il via, preceduto da spettacolari fuochi pirotecnici, viene  dato dai rintocchi della campana della Chiesa della Madonna di Loreto. A quel punto i concorrenti si lanciano lungo la ripidissima discesa del Colle Ardinghi piena di rovi, rami, sassi aguzzi e taglienti con ampi tratti che raggiungono una pendenza del 60%. Giunti alle pendici del colle, i ragazzi attraversano il fiume Vella e risalgono una ripidissima mulattiera facendosi strada tra due ali di folla festante, fino a giungere al traguardo posto in corrispondenza dell’altare all’interno della Chiesa della Madonna di Loreto. I concorrenti si prostrano stremati davanti l’altare dove i medici immediatamente prestano le prime cure. Il vincitore, accompagnato dal suono della banda musicale, viene portato in trionfo a spalla da parenti e amici per le vie del paese fino a giungere presso la sua abitazione dove offrirà cibo e bevande in segno di augurio e prosperità a tutto il corteo. Subito dopo in piazza Umberto I avviene il lancio della mongolfiera. In serata si tiene la premiazione dei partecipanti e si prosegue in un clima di festa con stand e musica. 

Voto: 0
Data Inserimento 09 Aprile 2013
Argomento: Eventi e Dintorni

PROCESSIONE POMERIDIANA DEL CRISTO MORTO

Nota anche come “piccola Processione” (per distinguerla dalla grande processione serale del Cristo Morto organizzata dall’Arciconfraternita della SS Trinità), la processione pomeridiana del Cristo Morto viene svolta dalla Confraternita di Santa Maria di Loreto che, intorno alle ore 17:00, porta il simulacro del Cristo Morto e della Madonna che Scappa in veste nera a lutto per le vie del quartiere Borgo di Santa Maria della Tomba fino ad arrivare in piazza Garibaldi, per poi tornare nella chiesa di Santa Maria della Tomba. La statua del Cristo Morto dei Lauretani risale al XIII secolo e poggia su una lettiga di legno decorata da  veli, tessuti e da un tappeto in velluto nero ricamato in oro. La processione viene preceduta dalla banda che intona la celebre marcia funebre del maestro sulmonese Vella.

PROCESSIONE SERALE DEL CRISTO MORTO

Imponente e maestosa, la processione serale del Cristo Morto a Sulmona, organizzata dall’Arciconfraternita della Santissima Trinità, rappresenta uno delle più suggestive manifestazioni pasquali dell’intero Abruzzo. Ha inizio verso le ore 20:00, allorquando il corteo lascia la chiesa della Santissima Trinità  per attraversare le strade del centro storico, liberate dalle auto, secondo un itinerario che, toccando i quattro punti cardinali, traccia il segno della croce. Così la processione si dirige in via Ercole Ciofano (direzione ovest), poi va verso la cattedrale di San Panfilo (direzione nord), poi passa per piazza Garibiladi (direzione est) e in seguito verso Porta Napoli (direzione sud).

 

 



Nota:

Per sapere di più sul programma della Settimana Santa a Sulmona clicca sui link che trovi qui in basso.

 

La settimana Santa a Sulmona in generale:

http://www.incentroapacentro.it/article21-La-Settimana-Santa-a-Sulmona.html

 

Programma del Lunedi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article22-Pasqua-a-Sulmona--Lunedi-Santo.html

 

I riti della Pasqua a Sulmona - Programma del Martedi e Mercoledi Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article51-I-riti-di-Pasqua-a-Sulmona---Martedi-e-Mercoledi-Santo.html

 

I Sepolcri del Giovedi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article24-I-Sepolcri-del-Giovedi-Santo-a-Sulmona.html

 

La settimana Santa a Sulmona - Programma del Sabato Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article52.html-Pasqua-a-Sulmona---Sabato-Santo.html

 

La Madonna che scappa - Pasqua a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article54-La-Madonna-che-scappa---Pasqua-a-Sulmona.html

7124 bytes aggiuntivi Voto: 0
Data Inserimento 21 Marzo 2013
Argomento: Eventi e Dintorni

Con la visita ai Sepolcri, compiuta nella tarda serata del Giovedi Santo, si entra nel vivo delle manifestazioni religiose della Settimana Santa. Come in tutti i paesi abruzzesi – e più in generale in tutta l’Italia centro meridionale –  anche a Sulmona, l’espressione “fare i sepolcri” indica la visita fatta dai fedeli alle varie chiese in cui si riproducono rappresentazioni scenografiche ispirate alla Passione e alla Morte di Cristo. Il Sepolcro consiste in una sorta di “spazio sacro” contente la statua del Cristo Morto, delimitato da ceri accesi, lampade e vasi in cui vengono fatti germogliare, nei giorni precedenti, semi di cereali. Fino agli inizi del 1900, la locuzione “fare i sepolcri” designava nell’area della Valle Peligna l’allestimento di una serie di scene interpretate da attori scelti fra i parrocchiani ed ispirati ad episodi della Passione e della Morte di Cristo.

Uno dei Sepolcri più suggestivi di Sulmona è quello tenuto nella chiesa di Santa Maria della Tomba dove i confratelli Lauretani sono chiamati ad effettuare un’ora di adorazione durante la quale la quadriglia incaricata di portare la statua della Madonna il giorno della corsa veglia il Sepolcro.

Alla visita ai Sepolcri si associa anche un pizzico di superstizione: c'è, infatti, la convinzione che porti male visitare le chiese in numero pari.



Nota:

Per sapere di più sul programma della Settimana Santa a Sulmona clicca sui link che trovi qui in basso:

 

La settimana Santa a Sulmona in generale:

http://www.incentroapacentro.it/article21-La-Settimana-Santa-a-Sulmona.html

 

Programma del Lunedi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article22-Pasqua-a-Sulmona--Lunedi.Santo.html

 

I riti della Pasqua a Sulmona - Programma del Martedi e Mercoledi Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article51-I-riti-di-Pasqua-a-Sulmona---Martedi-e-Mercoledi-Santo.html

 

La processione del Venerdi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article25-La-processione-del-Venerdi-Santo-a-Sulmona.html

 

La settimana Santa a Sulmona - Programma del Sabato Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article52.html-Pasqua-a-Sulmona---Sabato-Santo.html

 

La Madonna che scappa - Pasqua a Sulmona:

 

http://www.incentroapacentro.it/article54-La-Madonna-che-scappa---Pasqua-a-Sulmona.html

Voto: 0
Data Inserimento 13 Marzo 2013
Argomento: Eventi e Dintorni

Il Lunedi è un giorno molto importante per le due confraternite di Sulmona in quanto si procede, tramite sorteggio alla scelta dei Sacristani d’Onore, cioè dei confratelli ai quali vengono assegnate le mansioni più solenni nelle processioni pasquali del Venerdi Santo e della Domenica di Pasqua.

Così nella chiesa di Santa Maria della Tomba (sede della Confraternita di Santa Maria di Loreto) viene sorteggiata la quadriglia (squadra composta da 4 confratelli della medesima altezza) che avrà l’onore di portare la statua della Madonna di Loreto, nella sacra rappresentazione della Madonna che Scappa nella Domenica di Pasqua. Vengono altresì sorteggiate le quadriglie che andranno a portare le statue nella processione pomeridiana del Venerdi Santo e, solo per un brave tratto, nella processione serale del Venerdi Santo.

 

 



Nota:

Per sapere di più sul programma della Settimana Santa a Sulmona clicca sui link che trovi qui in basso:

 

La Settimana Santa a Sulmona in generale:

http://www.incentroapacentro.it/article21-La-Settimana-Santa-a-Sulmona.html

 

I riti della Pasqua a Sulmona - Programma del Martedi e Mercoledi Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article51-I-riti-di-Pasqua-a-Sulmona---Martedi-e-Mercoledi-Santo.html

 

I Sepolcri del Giovedi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article24-I-Sepolcri-del-Giovedi-Santo-a-Sulmona.html

 

La processione del Venerdi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article25-La-processione-del-Venerdi-Santo-a-Sulmona.html

 

La settimana Santa a Sulmona - Programma del Sabato Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article52.html-Pasqua-a-Sulmona---Sabato-Santo.htm

 

La Madonna che scappa - Pasqua a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article54-La-Madonna-che-scappa---Pasqua-a-Sulmona.html

3606 bytes aggiuntivi Voto: 2
Data Inserimento 13 Marzo 2013
Argomento: Eventi e Dintorni

Con l’avvicinarsi della Pasqua il B&B In Centro a Pacentro vi invita ad assistere ai riti religiosi che si celebrano a Sulmona nel corso della Settimana Santa! Si tratta di una serie di emozionanti eventi che prendono inizio già dal lunedi per poi raggiungere le fasi più significative la sera del giovedi con  la visita ai Sepolcri, la sera del venerdi con la processione del Cristo Morto e la mattina della domenica di Pasqua con la celebre corsa della Madonna che Scappa verso il simulacro del Cristo Risorto nell’imponente scenario di piazza Garibaldi. Le origini di queste manifestazioni religiose sono molto antiche e probabilmente affondano le loro radici nei drammi liturgici del Medioevo. Pare infatti che a Sulmona, nello spiazzo antistante la chiesa di San Panfilo, si svolgessero spettacolari drammi incentrati sul tema della Passione di Cristo. Col passare del tempo, gli attori furono gradualmente sostituiti dalle statue fino ad arrivare allo svolgimento degli attuali riti religiosi.

Un ruolo fondamentale all’interno della macchina organizzativa dei riti della Settimana Santa è svolto dalle due Confraternite di Sulmona:

- Confraternita di Santa Maria di Loreto: ha sede nella chiesa di Santa Maria della Tomba e, nel corso della mattina della domenica di Pasqua, esegue il rito solenne della Madonna che Scappa. Lo stemma della Confraternita consiste in uno scudo in cui è raffigurata la traslazione della Santa Casa di Loreto. La divisa dei confratelli (chiamati anche "Lauretani") consiste in un camice bianco con un piccolo cappuccio, tenuto ai fianchi da un cingolo verde, in una mozzetta verde ed un medaglione con lo stemma del Sodalizio, sostenuto al collo da un cordone verde. Le Consorelle indossano solo il medaglione. Le origini della confraternita sono incerte in quanto la documentazione contenuta nell’archivio è andata distrutta con il terremoto del 1706. Tuttavia, dai manoscritti redatti da Don Giuseppe Pansa, pare che la nascita della confraternita sia da ricollegare alla leggendaria traslazione della Santa Casa da Tersatto, nei pressi di Fiume, a Loreto avvenuta nel XIII secolo, durante il breve pontificato di Celestino V. La prima testimonianza certa risale al 1560 essendo tala data scolpita in numeri romani (MDLX) sul portale della cappella della confraternita annessa alla chiesa di Santa Maria della Tomba.

- Arciconfraternita della Santissima Trinità: ha sede nella omonima chiesa ubicata in Corso Ovidio e, nella serata del Venerdi Santo, si occupa della processione del Cristo Morto. La divisa dei confratelli (chiamati solitamente "Trinitari") è rappresentata da un saio di colore rosso, con pettorina plissettata bianca (detta soggòlo), e un cordone (chiamato cingolo) rosso. I Confratelli e i sacristani d’onore indossano, sopra il camice, un medaglione argentato, in gergo “placca”, con le insegne dell’Arciconfraternita. Le dimensioni e i disegni incisi sul medaglione variano per i componenti del Consiglio Direttivo, in particolare per il Rettore, massima carica dell’Associazione. Le origini risalgono ai primi decenni del XIV secolo, quando “li Confrati della Fraternità de la Ternità” collaborarono alla edificazione della chiesa della SS. Annunziata (1320), ottenendo così il permesso di erigervi in epoca successiva un altare, sormontato dal busto in gesso dell’Eterno Padre, tuttora esistente nella testata sinistra del transetto.



Nota:

Qui in basso troverai i link dei programmi delle singole giornate della Settimana Santa a Sulmona.

 

Pasqua a Sulmona - Programma del Lunedi Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article22-Pasqua-a-Sulmona---Lunedi-Santo.html

 

I riti della Pasqua a Sulmona - Programma del Martedi e Mercoledi Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article51-I-riti-di-Pasqua-a-Sulmona---Martedi-e-Mercoledi-Santo.html

 

I Sepolcri del Giovedi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article24-I-Sepolcri-del-Giovedi-Santo-a-Sulmona.html

 

La processione del Venerdi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article25-La-processione-del-Venerdi-Santo-a-Sulmona.html

 

La settimana Santa a Sulmona - Programma del Sabato Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article52.html-Pasqua-a-Sulmona---Sabato-Santo.html

 

La Madonna che scappa - Pasqua a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article54-La-Madonna-che-scappa---Pasqua-a-Sulmona.html

Voto: 0
Leggi Tutto...
(1 commento)
In Centro a Pacentro, via San Marco, 5 - 67030 PACENTRO (AQ) ITALY
Tel +39. 3497841697 mail: info@incentroapacentro.it Privacy                   credits